Così è
Description

Così è

«Sorge nell’alta campagna un colle, sopra il quale sta la maggior parte del- la città; ma arrivano i suoi giri molto spazio fuor delle radici del monte […] dentro vi sono tutte l’arti, e l’inventori loro, e li diversi modi, come s’usano in diverse regioni del mondo.» (Tommaso Campanella, La città del Sole, 1602). L’opera, che richiama per molti aspetti la Repubblica di Platone, è presenta- ta sotto forma di dialogo fra due personaggi: l’Ospitalario, cavaliere dell’or- dine di Malta, e il Genovese, nocchiero di Colombo. Lo stesso Genovese racconta di aver scoperto una città con leggi e costumi perfetti nell’isola di Taprobana durante uno dei suoi viaggi in giro per il mondo.Sulla riflessione di una “città del sole” ipotetica, ha preso vita “Così è”, un racconto espresso in uno spazio senza tempo,in un posto dove solo le idee possono convivere. Un assemblaggio iconico riunito in un unicum capace di far convivere: le ve- dute di Canaletto, case cubiste di Braque, opere di Banksy, Dalì, Giorgione, Fattori, De Chirico e Piero della Francesca nel medesimo tessuto. Ripudio per la guerra e rispettoper la naturale convivenza con l’ambiente ospitante, questo è uno dei fondamenti metaforicamente espressi nell’opera. Moltissi- mi riferimenti anche al nuovo modo di intendere l’economia, quell’economia che crea humus per fast food e centri commerciali di qualsiasi genere. In un momento storico in cui sembra che l’essere umano sia pronto a ce- mentificare anche l’anima se solo si potesse trarne profitto. A tutta risposta un contadino ( dipinto da Fattori,nell’opera “Bovi al carro”) fa esplodere un Mc Donald, avanzando la sua proposta di “Giusto metodo di coltivazione e allevamento tradizionale”, quando poco prima era esploso un impianto ame- ricano MUOS a causa del bombardamento da parte dei tre filosofi di Giorgione (Giorgione da Castelfranco, I tre Filosofi, 1508-1509), che infuriati, alla vista del castello incendiato, hanno deciso di annientare l’impianto a forza di missili a “testa d’anatra”,capaci di cambiare il punto di vista sulla questione. Il pesce che all’inizio del viaggio ci ha salutato con un guizzo adesso nuota sotto la gondola che porta il famoso “discobolo” verso la città ideale dipinta da Piero della Francesca con in primo piano le statue di Marte e Venere. Adesso la raffigurazione del Bhudda che in principio ci ha dati il benvenuti adesso ci porge un cortese arrivederci.

anno:2015

titolo: Così è

tecnica: animazione digitale

durata: 03:15 min

Info

  • Date : 02.12.2016